Authorization for the use of cookies

Carloforte Net

The portal on Carloforte and the island of San Pietro in Sardinia

La Mattanza

Create: 05/01/2016 - 14:45
La mattanza durante la pesca del tonno

Foto d'epoca della mattanza a CarloforteLa mattanza della tonnara di Carloforte

La mattanza è la fase finale della pesca del tonno che si pratica con le tonnare, un complesso di reti che si cala in mare verso i primi di maggio e vi resta fino al mese di giugno. E' suddivisa in camere che sono disposte in fila e comunicano tra di loro per mezzo di porte, costituite anch'esse da pezzi di rete. Il tonno ripetendo di anno in anno sempre lo stesso percorso finisce per trovarsi dentro le camere. Quando il rais ( il capo della tonnara ) ritiene che il numero di tonni presente sia sufficiente, e se le condizioni meteorologiche sono favorevoli, i tonni vengono "indotti" ad entrare nella camera della morte dove restano intrappolati. I tonnarotti, che stanno sulle barche disposte lungo i quattro lati della camera, al comando del rais tirano su la rete.

La mattanza fatta nel modo tradizionale era uno spettacolo sanguinoso e crudele, il mare si tingeva di rosso, sembrava un campo di battaglia. Ai giorni nostri si pratica in tutt'altro modo. I tonni vengono agganciati uno per uno ed issati sulle barche. E' uno spettacolo emozionante, ed è per questo che gli spettatori non mancano, anzi di anno in anno si fanno sempre più numerosi, arrivando da quei luoghi dove la lotta per la sopravvivenza sembra essere un ricordo di tempi lontani.

 


Pesca del tonno nella tonnara e mattanza



Create: 06/07/2016 - 19:09






In questa pagina si descrive "come avveniva" la pesca del tonno nelle tonnare di Carloforte e la mattanza. Negli ultimi anni non si fa più la mattanza. I tonni infatti vengono trasportati a Malta in apposite gabbie e poi venduti. Questa pagina è stata inserita sul sito poichè la tonnara e la mattanza fanno parte della storia dei tabarchini.

La giornata della mattanza incominciva verso le 5 del mattino.
Si preparavano le barche che poi venivano trainate dove era stata calata la tonnara.
Poi si inducevano i tonni ad arrivare nella "Camera della morte" che veniva salpata.
Questo era l'inizio vero e proprio della mattanza.
I tonnarotti, che stavanono sulle barche disposte lungo i quattro lati della camera, al comando del rais tiravanono su la rete.
I tonni man mano che gli veniva a mancare l'acqua si dibattevano e urtando violentemente tra loro si ferivano. Quando erano ormai sfiniti venivano issati sulle barche.
La mattanza era uno spettacolo sanguinoso e crudele, il mare si tingeva di rosso, sembrava un campo di battaglia. Tutto questo avveniva per procacciarsi il cibo. Si trattava in effetti di quella "lotta per la sopravvivenza" che per chi vive in città sembra essere un ricordo di tempi lontani.

Poichè questo sistema di pesca non è più in uso ci riesce difficile reperire nuove foto e quindi non ce ne voglia il visitatore se le immagini sono piccole e di bassa qualità.

Bibliografia

  • Addio amico tonno - Giuseppe Conte - Ed. Della Torre - Cagliari.

Approfondimenti

Altre curiosità dalla Sardegna

About Author

Pietro Cappai

Realizzo siti web ed insegno nella scuola superiore di secondo grado. Amo il mare, gli sport velici e la musica. Vivo a Carloforte sull'Isola di San Pietro in Sardegna. Potete visitare il mio sito personale a http://www.pietrocappai.info.

See also

Statua dedicata al Re Carlo Emanuele III a Carloforte
06/06/2016 - 21:20
Spettacolo Gretel e tutti gli altri
06/06/2016 - 11:05
Mario Brai in concerto al Jazzino di Cagliari
06/05/2016 - 19:14
Isola di Nueva Tabarca presso Alicante
06/04/2016 - 13:03